Trekking del Lago Nero

Il trekking del lago nero, permette di visitare alcuni degli angoli più suggestivi della provincia di Piacenza.. 

Il sentiero è semplice, ma al contempo di grande impatto emotivo e visivo segue i crinali dei  monti Nero e Bue, (1750 e 1780 metri). La loro altezza, inoltre, ha consentito il ritorno sul versante settentrionale del monte Nero sia del pino mugo (quasi in vetta del Monte Nero), nonché l’unica stazione nella nostra provincia in cui sia presente osservare l’abete bianco.

Ma la testimonianza più affascinante delle glaciazioni che hanno stravolto il clima negli ultimi 100.000 anni, è il modellamento che i ghiacci hanno data all’ alta val Nure. Il versante settentrionale del gruppo montuoso costituito dai m.ti  Nero, Bue e Groppo delle Ali alimentò, infatti, un ghiacciaio, che si estendeva fino al Campo del Lago, a quota 1200 m., sotto la strada che congiunge Ferriere e Selva a S. Stefano d’Aveto attraverso i passi dello Zovallo e del Tomarlo.

L’escursione ha uno sviluppo di circa 9 km, tutti su sentieri segnati dal CAI con un dislivello complessivo di circa 550 m, raggiungendo la quota massima sulla cima del monte Bue. Questo trekking suggestivo, presenta alcuni tratti che richiedono attenzione ed un minimo di esperienza: in particolare, un brevissimo tratto dopo la vetta del m. Nero presenta una paretina rocciosa, in cui la discesa è agevolata da sporgenze e scanalature ma soprattutto da un cordino opportunamente fissato dal CAI, da utilizzare come corrimano.

In basso sono ben visibili tutte le borgate dell’alta valle. Sul lato opposto si vedono le Apuane ed il monte Penna, mentre vicinissimi sono il Bue ed il m.te Maggiorasca. Pochi passi, e ci apparirà la conca glaciale del lago nero, incoronato da faggi ed abeti bianchi. 

Si scende poi verso la sella della Costazza, ed un ulteriore breve sforzo consente di raggiungere la vetta del m. Bue, da cui il panorama si apre in direzione di Santo Stefano d’Aveto e Prato Cipolla.

Il cammino si rituffa in discesa nella faggeta, per riemergere alla base dello stupefacente Dente delle Ali, cuspide rocciosa nei pressi della quale il CAI ha realizzato il bivacco Sacchi. Ancora in discesa fino a Fontana Gelata, poi si risale alla sponda del lago Nero, da cui si ammira l’intero versante settentrionale del monte Nero; poi solo discesa fino al passo dello Zovallo da dove eravamo partiti.

Precedente
Successivo
Equipaggiamento

Pranzo al sacco. Equipaggiamento obbligatorio: SCARPONI O SCARPE DA TREKKING, acqua (almeno 1,5 lt a persona), tè caldo, cappellino di lana ,occhiali da sole, abbigliamento da trekking adatto ad escursione, giacca a vento/antipioggia.

Ps: si ricorda che specialmente all’inizio la temperatura potrebbe essere particolarmente bassa.

Grado di difficoltà MEDIA DI TIPO E

Itinerari che si svolgono su terreni di ogni genere, non necessariamente segnalati al piano di calpestio, ma chiaramente riportati in cartografia, ivi compresi quelli che presentano forte esposizione, svolgendo livelli e sviluppi sempre superiori a quelli di grado T; sviluppano in zone scarsamente antropizzate, dove l’attraversamento di corsi d’acqua può avvenire a guado, senza però che vi sia pericolo di essere trascinati dalla corrente in caso di caduta, o con l’utilizzo di passerelle, dove è in genere difficoltoso trovare rapidamente riparo dalle intemperie o chiamare aiuto in caso di infortunio e spesso può non essere facile approvvigionarsi di acqua potabile e cibo. 

È percorribile anche da famiglie con bambini ed anziani, a patto che siano sufficientemente allenati e in ottime condizioni di salute, che non soffrano di vertigini, che siano equipaggiati in modo adeguato , che conoscano bene l’ambiente di svolgimento e siano in grado di orientarsi agevolmente usando la carta topografica e l’orientamento intuitivo.

Segnalazioni particolari

Prenotazione al numero 33478896329, o tramite il modulo presente in questa pagina, o scrivendo  a info@mipiacetravel.it entro le ore 16.30 del giorno 25/01/2020.
L’escursione verrà confermata tramite email o cell rilasciati al momento della iscrizione al raggiungimento del numero minimo di partecipanti. 

In caso di adesioni superiori alle 15 unità, saranno accettate le prime 15 pp iscritte in ordine di tempo; i partecipanti si impegnano a seguire le direttive della guida, a segnalare ogni esigenza particolare quali  allergie, condizioni di salute, problemi di qualsivoglia natura.

I minori di anni 18 devono essere accompagnati da persona adulta garante e responsabile.

Pranzo al sacco a cura dei partecipanti.

Le guide si riservano, prima della partenza, di escludere chi non ritenessero idoneo per condizioni fisiche o equipaggiamento. In caso di motivata esclusione non sono previsti rimborsi di nessun tipo, se non l’eventuale quota di partecipazione versata a titolo di anticipo.

Si chiede di avvertire il prima possibile in caso di rinuncia all’ escursione. I partecipanti sono tenuti a seguire le direttive degli accompagnatori, a non abbandonare il sentiero e il gruppo senza autorizzazione.

Per qualsiasi domanda, dubbi riguardo questa uscita, puoi chiamare direttamente la guida al n° +39 3478896329 o scrivere alla mail: ilgeoturista@gmail.com

Posti disponibili

L’escursione si effettuerà il 26/01/2020

Nel caso non si raggiunga il minimo di 6 partecipanti (max 15), l’escursione verrà annullata. Sarete avvisati tramite SMS o EMAIL  con avviso tempestivo alle persone che avessero prenotato 24 h prima della partenza.

Punto di ritrovo

Ferriere, alle ore 09.30, Corso Genova n°6 (fronte bar), lat. 44,643865 – long. 9,497746.

A seguire spostamento verso passo dello Zovallo (circa 10 min.). Ora prevista fine escursione: 17,00 circa.

Quota di partecipazione

Quota partecipazione: 20 euro adulti, 10 euro ragazzi fino a 18 anni (accompagnati da un adulto); escursione sconsigliata a chi soffre di vertigini. 

La quota NON COMPRENDE il viaggio da e per il punto di partenza, il pranzo, eventuale assicurazione del partecipante e tutto quanto non espressamente indicato. Ad insidacabile giudizio della guida, l’itinerario potrà variare in relazione alle condizioni meteorologiche e ambientali, oltre che per qualsiasi ragione legata alla sicurezza dei partecipanti.

Prenotazione obbligatoria

Prenotazione obbligatoria entro le ore  16.30 del giorno 25/01/2020.

Prima di iscriversi siete invitati a leggere il Regolamento delle nostre escursioni

I tuoi dati ci stanno a cuore, non ne abuseremo e non li daremo a nessuno, verranno usati solo per l’organizzazione delel nostre attività.
Leggi la nostra informativa in merito a  Cookie & Privacy .

Conduzione effettuata da

ANDREA C. ER 366 cell 3478896329

Guida Ambientale Escursionistica Regione Emilia-Romagna.GUIDA ASSICURATA, come disposizioni di Legge Regionale Emilia R.- N.4 del 1/2/2000 e succ. modifiche, associata AIGAE Coordinamento Emilia-Romagna

Durata: 4,5 h circa + soste

Distanza: 8.5 km

Dislivello totale: mt 650